Vegani dallo spazio

Vegani dello spazio (ma Goldrake non c’entra)

Vegani dello spazio: Ovvero come i LED cambieranno la vita degli astronauti.

Si sente parlare sempre più spesso di dieta vegana e recentemente nella Stazione Spaziale Internazionale è partito il secondo test del programma Veggie. Il test consiste nel coltivare e mangiare per la prima volta della lattuga cresciuta nella serra spaziale.

Luci LED per le piante nello spazio

La ricercatrice della Nasa Gioia Massa in collaborazione con alcune aziende del settore illuminotecnico e botanico è riusciate a creare un box sigillato per consentire la crescita di piante. Nulla di estremamente innovativo se le colture non avvenissero a 0g. I led impiegati per la coltivazione sono capaci di emettere frequenze che vadano dai 400 ai 700nm, ossia le estremamente efficaci per la crescita delle piante.

I Vegan di Goldrake dallo spazio

Nel 2014 è avvunuto il primo test che ha riportato in una capsula di sicurezza il primo raccolto spaziale. Dalle analisi condotte dai ricercatori la lattuga esaminata non riportava alterazioni, anzi era commestibile e incontaminata.
Da qui il via libera a proseguire con il progetto: creare direttamente cibo a km 0 per gli esploratori spaziali è infatti un modo fantastico per abbatere i costi delle missioni. Oltre a questo fattore non da poco c’è anche l’evidente passo in avanti che viene fatto nella colonizzazione del sistema solare.

Maggiori approfondimenti sul sito della NASA: Clik

Dallo spazio direttamente a casa tua

Se sei interessato a ad applicare le meraviglie della tecnica direttamete in casa tua leggi questo nostro articolo dove parliamo dei LED e su come usarli.

Leave a Comment